Our Blog

0

Qualità, affidabilità dei prodotti e dei servizi, buone prassi e attenzione al cliente.

Da oggi Worx Milano può vantare di aver ottenuto la ISO 9001, certificazione che stabilisce la conformità delle aziende a condivisi standard di qualità internazionali.  Si tratta di una norma a cui aderiscono le aziende in maniera volontaria, per attestare il valore del processo attraverso cui vengono offerti servizi e prodotti.

Ente erogatore della prestigiosa “Laurea in Qualità” è Bureau Veritas, leader mondiale nei servizi di controllo e verifica per Qualità, Salute e Sicurezza, Ambiente e Responsabilità Sociale. Bureau Veritas cura un iter di verifica formale, finalizzato a valutare un perfetto incastro fra eccellenza dei servizi, benessere del cliente e capacità di trovare soluzioni in risposta alle sue esigenze.

Sono otto i principi della certificazione. Tutti indispensabili e riconosciuti come cardini di una buona conduzione aziendale.

  • Soddisfazione del cliente e focalizzazione sui suoi bisogni
  • Leadership
  • Coinvolgimento del personale
  • Qualità dei processi e dell’approccio
  • Gestione di un insieme di servizi in stretta relazione, finalizzati a rispondere in modo costante ai requisiti fissati
  • Miglioramento continuo
  • Decisioni basate su dati di fatto
  • Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori

In ognuno di questi, i risultati fino ad oggi raggiunti sono stati ottimi.

Dal 2008 CSF – Centro Serivizi Fiscali di Cgil  ha scelto di certificare tutti i suoi servizi (modello 730, dichiarazione Isee, modello Red, Imu, servizio di regolarizzazione Colf e Badanti, dichiarazioni di Successione, servizio di Assistenza alle Partite IVA) e tutte le sue 40 sedi di Milano e provincia.

La certificazione ISO 9001 coinvolge da quest’anno anche Worx, inserendo il coworking di CSF in un preciso processo di continuo perfezionamento dei servizi.

La nostra missione ne esce rafforzata: non ci accontentiamo di offrire al coworker ciò che gli è utile oggi. Ma vogliamo ascoltarlo, recepire i suoi bisogni. E soprattutto: continuare a migliorare insieme a lui.

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Share This