Our Blog

Obbligo di fatturazione elettronica: quali sono le ultime novità? In alcuni degli scorsi post, Worx ha trattato il tema della fatturazione elettronica (o “e-fattura”). Tra gli obiettivi della Finanziaria 2019 c’è infatti l’obbligo di fatturazione elettronica per tutti i soggetti in possesso di Partita Iva in regime ordinario, anche se si ventilava la possibilità di un rinvio dell’introduzione di questa misura. Cosa è accaduto?

obbligo di fatturazione elettronica

L’obbligo di fatturazione elettronica è ormai, a quanto pare, un dato di fatto. Il che smentisce tutte le previsioni che parlavano di un probabile rinvio di questa iniziativa. L’obbligo di fatturazione elettronica entrerà in vigore dal prossimo 1° gennaio 2019, per tutte le Partite Iva in regime ordinario.

Una larga parte delle Partite Iva sarà quindi esclusa dalla nuova normativa, perché i lavoratori autonomi in regime forfettario e in ex regime dei minimi non saranno soggetti alla novità (o meglio: la fattura elettronica sarà a loro discrezione). Tuttavia la necessità di attrezzarsi resta reale.

È utile un passo indietro: dopo che nei giorni scorsi erano stati sollevati dubbi sulla gestione della privacy di questo sistema, si sperava di poter beneficiare di un rinvio. Qualcuno addirittura prevedeva un posticipo al 2020. Ma tutte queste previsioni si sono rivelate infondate.

Il Ministero dell’economia e delle finanze ha infatti rigettato i dubbi sollevati in tema di privacy; tuttavia è in discussione un annullamento delle sanzioni fino a settembre 2019.

Tutto è ancora in evoluzione e Worx vi terrà aggiornati su qualsiasi aggiornamento, sempre attraverso i post di questo blog.

Se hai bisogno di informazioni in più, contatta il nostro staff di esperti specializzati in lavoro autonomo al numero 02-99251351. Oppure scrivi all’indirizzo info.partitaiva@cgil.milano.it.

Non perdere le news e gli aggiornamenti di Worx: segui  il nostro blog e la pagina Facebook dedicata.

Share This